Francia, oltre 100 positivi al resort naturista di Cap d’Agde

Preoccupa in Francia il focolaio scoperto nel più grande resort naturista del Mondo: oltre 100 le persone positive al COVID-19 tra ospiti della struttura e turisti giornalieri.

Il più grande resort naturista e libertino del Mondo è al centro di un nuovo focolaio di COVID-19 che, al momento, sembra aver coinvolto quasi 150 persone giunte da ogni parte d’Europa a Cap d’Agde, località a sud della Francia nota in tutto il Mondo per le sue spiagge in cui indossare i vestiti è vietato.

Le autorità francesi hanno confermato in serata che 95 persone ospiti del villaggio naturista di Cap d’Agde sono risultate positive al COVID-19, mentre almeno altre 50 hanno scoperto di aver contratto l’infezione dopo aver visitato il resort ed aver fatto rientro a casa.

I 95 positivi al COVID-19 sono stati scoperti dopo tre giorni di tamponi effettuati su 490 persone, tra ospiti del grande villaggio e lo staff impiegato nelle varie strutture, ma si attendono ancora i risultati su altre 310 persone.

Cap d’Agde viene anche chiamata la Città Nuda e il motivo è da ricercare nella possibilità di girare liberamente senza vestiti in tutta l’area che affaccia su 2 chilometri di spiaggia: un grande villaggio in cui sono presenti un piccolo porto turistico, diversi alberghi e negozi, ma anche un ufficio postale e più di una banca. Tutti locali e strutture che possono essere frequentate senza alcun tipo di capo d’abbigliamento.

Nonostante l’obbligo di indossare la mascherina e il divieto di assembramento, il villaggio naturista di Cap d’Agde è noto anche per essere una struttura molto libertina e frequentati da scambisti. Molto facile, quindi, la diffusione del contagio ed è per questo che si teme che il focolaio sia ben più esteso di quanto accertato con questa ondata di tamponi.

I Video di Blogo

Video inedito del Daily Mail sull’arresto di George Floyd