Morte di Viviana Parisi: si cerca ancora il figlio Gioele

Al vaglio tutte le ipotesi, tra cui quella di un possibile suicidio della donna gettandosi da un traliccio.

In seguito al ritrovamento avvenuto ieri del corpo di Viviana Parisi, la dj di 43 anni che era scomparsa lunedì con suo figlio Gioele di 4 anni, dopo un lieve incidente stradale, si sono ora intensificate le ricerche del piccolo nella zona in cui è stato rinvenuto il cadavere della madre, che è stato riconosciuto dal marito dalla fede nuziale e gli indumenti, poiché il viso e il resto del corpo sono stati martoriati dagli animali selvatici presenti nei boschi di Caronia.

Tutta la zona è stata messa al setaccio e si cercano anche testimoni, per capire se il bambino era con Viviana al momento della morte, che risalirebbe a qualche giorno fa. Sul luogo è arrivato anche il marito della donna e padre del bambino. Per ora non si esclude alcuna ipotesi, inclusa quella del suicidio. In particolare, è stato sequestrato un traliccio dell’energia elettrica che si trova proprio vicino al luogo in cui è stato ritrovato il corpo perché si ipotizza che Viviana possa essersi suicidata proprio gettandosi dal traliccio. La Procura di Patti, intanto, disporrà l’autopsia sul corpo della donna, per accertare le cause del decesso.