George Floyd: video inedito del momento del fermo. “Agente non spararmi, per favore”

Il poliziotto gli punta subito la pistola al volto.

Il Daily Mail ha pubblicato un video inedito del momento del fermo di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso il 25 maggio a Minneapolis, negli Stati Uniti, da un agente di polizia, Derek Chauvin, che lo ha soffocato tenendogli per troppo tempo un ginocchio sul collo. Proprio dalle bodycam degli agenti Thomas Lane e Alex Kueng è stato ricavato questo nuovo video in cui si vede che, appena viene fermato Floyd, quando l’uomo è ancora in auto, un agente gli punta immediatamente la pistola al viso e il 46enne lo supplica: “Agente non spararmi, per favore amico”.

Floyd viene accusato di aver spacciato un biglietto da 20 dollari falso e sul suo volto si vede subito l’angoscia e la disperazione per essere stato fermato, si rivolge ai poliziotti in lacrime dicendo loro che gli è appena morta la madre, che ha problemi di claustrofobia e attacchi di panico e a un certo punto lo si dente dire “Probabilmente morirò così”, che è poi quello che è effettivamente successo quando Chauvin lo ha immobilizzato tenendogli il ginocchio sul collo per ben otto minuti.

I Video di Blogo.it