Lago di Garda: trovata con il cranio fracassato in un parcheggio, le indagini

Colà di Lazise, si indaga per omicidio: l’ipotesi è che la donna sia stata investita volontariamente con l’auto

Giallo sul lago di Garda dove una donna è stata trovata morta, con il cranio fracassato, all’interno di un parcheggio presso le terme di Colà di Lazise, nel Veronese.

A trovare il cadavere della donna, una 47enne originaria di Bussolengo, sarebbe stato un turista che ha poi dato l’allarme avvertendo i carabinieri che hanno già ascoltato il marito della vittima e il figlio 20enne.

Quest’ultimo avrebbe raccontato della lite avuta dalla coppia di coniugi, che si stava separando, nelle ore precedenti al macabro ritrovamento, aggiungendo che la madre non era rientrata a casa ieri notte.

Il pm di turno ha disposto l’autopsia. La salma della donna, rinvenuta verso le 6.30 del mattino, si trova adesso nel reparto di Medicina legale del Policlinico di Borgo Roma a Verona. A indagare sono i militari dell’Arma del Nucleo investigativo dei carabinieri di Verona.

Secondo alcuni quotidiani locali sul cadavere c’erano evidenti segni di lesioni, che potrebbero essere compatibili con un violento impatto: l’ipotesi al vaglio degli investigatori è che la donna sia morta dopo essere stata investita volontariamente con un’auto.

I Video di Blogo