Roma: irregolarità nei condoni edilizi, 6 arresti

Arresti domiciliari per sei persone ritenute responsabili di corruzione, truffa e falsa attestazione e certificazione: tra loro un dipendente del Comune

Sei persone sono finite agli arresti domiciliari alle prime luci dell’alba in un’operazione condotta dai carabinieri della compagnia di Roma Eur. Nei confronti degli arrestati, le accuse sono a vario titolo di corruzione, truffa e falsa attestazione e certificazione. Secondo quanto emerso dalle indagini, ci sarebbero state irregolarità nella trattazione delle pratiche di condono edilizio: i responsabili sarebbero quattro dipendenti della Società “Risorse per Roma spa” appaltata dal comune di Roma per la gestione dell’Ufficio Condono, un geometra e un funzionario del comune di Virginia Raggi.

I sei indagati avrebbero favorito i privati nell’approvazione delle pratiche di condono a danno della Pubblica Amministrazione. Per aggirare la burocrazia e condizionare le richieste per sanare violazioni edilizie e varie irregolarità, gli impiegati avrebbero richiesto ai privati anche compensi in denaro.