Gran Bretagna: tre morti a Reading, la polizia ricambia versione. “È terrorismo” (VIDEO)

Reading: la polizia inizialmente aveva parlato di atto terroristico compiuto da un lupo solitario, ora si indaga per omicidio


AGGIORNAMENTO – Le autorità inglesi dopo aver cambiato versione più volte da ieri sera, ora spiegano che l’indagine sui 3 morti a Reading è per “terrorismo” e non per omicidio plurimo. A dare quella che dovrebbe essere la versione definitiva è l’antiterrorismo. Confermato l’arresto di un 25enne libico che aveva chiesto asilo politico in Gran Bretagna.

GB: tre persone uccise a coltellate a Reading. La polizia: “Non è terrorismo”

Tre persone sono morte e due sono rimaste ferite in modo grave in un attacco a colpi di coltello ieri sera a Reading in Gran Bretagna. L’aggressione è avvenuta in un parco cittadino, Forbury Gardens, dove si era svolta una manifestazione Black Lives Matter.

La polizia inizialmente aveva parlato di un atto terroristico compiuto da un “lupo solitario” ma nel corso della notte ha corretto il tiro. Ora si indaga per omicidio.

Gli agenti della Valla del Tamigi hanno arrestato un ragazzo di 25 anni del posto e avrebbero escluso che l’aggressione sia legata al Black Lives Matter così come che ci siano altre persone coinvolte nell’attacco.

Il premier inglese Boris Johnson si è detto “inorridito” per l’accaduto manifestando la sua solidarietà alle famiglie delle vittime e ringraziando “il servizio di emergenza” intervenuto sul posto con diverse ambulanze.

Secondo quanto riferisce la Bbc il fatto non è considerato “attualmente di natura terroristica” ma si continua a indagare “senza escludere al momento nessuna ipotesi sul movente dell’aggressione”.