Minneapolis: giornalista della CNN arrestato in diretta TV (VIDEO)

Un giornalista della CNN è stato ammanettato in diretta TV assieme ai membri della sua troupe durante le proteste a Minneapolis

Omar Jimenez della CNN, è stato arrestato (e poi rilasciato) durante una diretta TV mentre stava effettuando un servizio sulle proteste di Minneapolis causate dalla morte di George Floyd in seguito ad un fermo di polizia. Nonostante Jimenez si sia identificato come reporter, è stato ammanettato dagli agenti assieme ai membri della propria troupe. L’emittente ha subito condannato l’azione compiuta dai poliziotti parlando di “violazione del primo emendamento”.

A dare notizia della scarcerazione del cronista e degli altri componenti della troupe è stata la stessa CNN tramite il proprio sito ufficiale. Intanto, la Guardia Nazionale ha schierato in tutto 550 uomini per fronteggiare le proteste che sono andate avanti per la terza notte consecutiva dopo la morte di George Floyd. Violenza, vandalismi e saccheggi si sono spostati da Minneapolis anche in altre città, come Denver (Colorado) e New York.