Foggia: due ragazzi fermati per l’omicidio del 23enne Francesco Cannone, ucciso a colpi di pistola in pieno centro

Ci sono già due fermi per l’omicidio del 23enne Francesco Cannone, ucciso a colpi di pistola sabato notte a Foggia, dopo un litigio avvenuto all’interno di un locale e proseguito in strada.I due fermati, rivelano gli inquirenti, sono due coetanei del giovane ucciso: un 24enne di Foggia e un 23enne di San Severo.Nei confronti dei


Ci sono già due fermi per l’omicidio del 23enne Francesco Cannone, ucciso a colpi di pistola sabato notte a Foggia, dopo un litigio avvenuto all’interno di un locale e proseguito in strada.

I due fermati, rivelano gli inquirenti, sono due coetanei del giovane ucciso: un 24enne di Foggia e un 23enne di San Severo.

Nei confronti dei due, entrambi con precedenti per spaccio di droga, sono stati eseguiti un fermo di polizia giudiziaria e un fermo di iniziativa del pm della Procura di Foggia, Enrico Infante.

Recuperata anche l’arma del delitto, una pistola calibro 6.35 di proprietà di uno dei due fermati.

Ancora da chiarire il movente: gli inquirenti sono propensi a ritenere che la lite sia nata a causa di dissapori legati allo spaccio della droga, attività portata avanti dai tre giovani.

Le indagini proseguono.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →