New York permette i matrimoni via FaceTime e Zoom

Il governatore di New York Andrew Cuomo ha dato il via libera ai matrimoni a distanza durante la pandemia di coronavirus COVID-19.

Con le cerimonie di matrimonio in video non ci sono più scuse quando arriva la proposta. Potete farlo via Zoom.

Con queste parole il governatore dello stato di New York Andrew Cuomo ha annunciato l’avvio di una nuova procedura per i matrimoni durante la pandemia di coronavirus COVID-19 che ha colpito in modo particolare anche gli Stati Uniti e lo stesso stato di New York.

Vista il periodo di isolamento domiciliare che stiamo vivendo un po’ in tutto il Mondo, i residenti di New York a partire da oggi potranno sposarsi a distanza attraverso i principali servizi di videochiamata come FaceTime e Zoom. Una nuova ordinanza esecutiva permetterà di ottenere una licenza di matrimonio a distanza e di organizzare una vera e propria cerimonia in videoconferenza.

L’evento non sarà limitato ai due sposi e all’ufficiale che celebra la cerimonia, ma potrà essere seguito in streaming anche da chiunque sarà in possesso nel link, così da coinvolgere anche amici e parenti, ciascuno nella rispettiva abitazione.

L’ordinanza di Cuomo ha già una scadenza, il 18 maggio 2020, che potrà essere prolungata sulla base dell’evoluzione dell’epidemia di COVID-19 nello stato di New York, dove si contano oltre 240mila positivi e più di 14mila decessi.

I Video di Blogo.it