Coronavirus nel Mondo. 1.900 morti in un giorno negli USA. Più di 5mila casi in Giappone

L’epidemia di coronavirus COVID-19 negli Stati Uniti sembra fuori controllo. Oltre 1.900 morti in 24 ore, mentre alcuni governatori continuano a sottovalutare la gravità della situazione.

Nelle stesse ore in cui in Italia si iniziano a vedere dei segnali positivi, al punto da spingere l’esecutivo di Giuseppe Conte ad ipotizzare un allentamento delle misure restrittive forse già per la fine del mese di aprile, negli Stati Uniti l’emergenza COVID-19 sembra fuori controllo, complice una criminale superficialità da parte del Presidente Donald Trump e di alcuni governatori.

Il totale dei contagi negli Stati Uniti ha già toccato quota 432mila, più 284mila casi rispetto alla Spagna, il Paese che ad oggi risulta più colpito dall’epidemia di coronavirus COVID-19 dopo gli USA. Solo nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.922 decessi, un numero in lieve aumento rispetto ai 1.909 di quelli registrati nella giornata del 7 aprile.

E questi dati, diffusi dalla CNN, sono più ottimisti rispetto a quelli resi noti dalla Johns Hopkins University di Bologna, secondo la quale nelle ultime 24 ore i decessi negli USA sarebbe stati 1.973.

La situazione sembra drammatica anche in Giappone, dove a poche ore dal lockdown si registrano più di 5mila casi totali di positività al COVID-19 a fronte di 632 guarigioni confermate. La maggior parte dei casi, 1.338, sono stati registrati nella prefettura di Tokyo, una delle aree più densamente popolate del Giappone.

I Video di Blogo.it