Virus e crociere: nave italiana respinta dalla Malesia verso Singapore | California: 21 positivi su Grand Princess

Respinta dalla Malesia nave Costa con 173 italiani, 64 interessati dalle restrizioni. La compagnia: tutti i passeggeri “stanno bene”

A causa dell’emergenza coronavirus la Malesia ha negato l’attracco a una nave da crociera italiana la cui compagnia, la Costa, spiega che “a causa delle restrizioni imposte nelle ultime ore dal governo della Malesia all’arrivo di viaggiatori di nazionalità italiana, la Costa Fortuna non è stata autorizzata ad entrare nel porto di Penang come da itinerario programmato”.

A bordo della Costa Fortuna, il cui attracco a Phuket è stato negato ieri dalla Thailandia, ci sono 173 italiani, 64 dei quali sarebbero interessati dalle restrizioni allo sbarco, ma secondo la Costa tutti i passeggeri “stanno bene”, la “situazione sanitaria a bordo non presenta alcuna criticità e “non ci sono casi sospetti fra gli ospiti italiani o di altre nazionalità”.

Ora la nave sta facendo rotta verso Singapore. Costa Crociere si dice “rammaricata per questa decisione inattesa che richiede una ulteriore modifica all’itinerario della nave. Costa Crociere sottolinea infine come, in uno scenario in continua evoluzione, la tutela della salute e della sicurezza dei propri ospiti è una priorità assoluta”.

Invece a bordo di un’altra nave da crociera, la Grand Princess, ferma da mercoledì al largo delle coste della California, 21 persone sono risultate positive al test del coronavirus, si tratta di 19 membri dell’equipaggio e 2 passeggeri. Negli Stati Uniti sono 282 i casi segnalati. Nelle ultime ore ci sono stati altri 12 contagi e 2 decessi di persone positive al coronavirus, per 17 morti totali di pazienti con il Covid-19.

I Video di Blogo