Coronavirus, la Costa Fortuna bloccata a Phuket con 173 italiani a bordo

La nave Costa Fortuna non ha ottenuto l’autorizzazione all’attracco a Phuket, in Thailandia, e si è messa in viaggio verso la vicina Malesia. A bordo anche 173 italiani.

La Thailandia ha deciso di vietare l’attracco a Phuket alla nave da crociera Costa Fortuna che tra le 2.615 persone a bordo – 1.1631 passeggeri e 984 membri dell’equipaggio – ci sono anche 173 cittadini italiani, tutti sani secondo quanto riferito della compagnia di navigazione italiana.

Anche il capitano della nave ha riferito alla stampa locale che a bordo della Costa Fortuna non sono stati confermati casi di contagio da COVID-19 e non ci sarebbero persone con sintomi influenzali. Tra i passeggeri figurano anche tre cittadini cinesi, 151 francesi e 230 tedeschi.

La restrizione imposta dalla Thailandia riguarda tutti i cittadini che sono transitati per l’Italia negli ultimi 14 giorni, sia italiani che stranieri. Non è quindi una sorpresa che la nave non abbia ottenuto l’autorizzazione all’attracco.

Dopo il no della Thailandia, la Costa Fortuna si starebbe dirigendo verso la Malesia.