Coronavirus. Primo caso in Nigeria, è un cittadino italiano: “Nessun sintomo grave, condizioni stabili”

In Nigeria il primo caso di coronavirus riguarda un italiano: l’uomo lavora nel Paese dove era tornato da Milano il 25 febbraio, condizioni stabili

In Nigeria il primo caso di positività al coronavirus riguarda un cittadino italiano. Lo fanno sapere le autorità di Abuja spiegando che l’uomo lavora nel Paese: era tornato a Lagos da Milano il 25 febbraio scorso.

Il ministero della Sanità nigeriano rassicura sulle condizioni del paziente che è “clinicamente stabile” e “non presenta sintomi gravi”. L’uomo è ricoverato a Lagos, l’ex capitale, una megalopoli da 21 milioni di abitanti, nel sud ovest del Paese.

Il ministro della Salute Osagie Ehanire spiega che il caso di positività è stato confermato dal Laboratorio di virologia dell’Ospedale didattico dell’Università di Lagos. Ora si stanno ricostruendo tutti i contatti che l’italiano ha avuto rientrando in Nigeria.

Le autorità del paese dell’Africa sub-sahariana, il primo in cui è emerso un caso di Covid-19, intanto comunicano di aver rafforzato i controlli contro la diffusione del nuovo coronavirus.

(post in aggiornamento)

I Video di Blogo

Parma, poliziotto da un calcio in faccia a un manifestante a terra (VIDEO)