Salerno, violenza su tre fratelli minorenni: arrestati padre e due amici

Un uomo di 55 anni è stato arrestato insieme a due suoi amici per violenza sessuale aggravata nei confronti dei tre figli minorenni.

Agghiacciante storia di abusi e violenze in famiglia in arrivo da Montecorvino Rovella, comune di 12 mila abitanti in provincia di Salerno, dove tre persone sono state arrestate con l’accusa di violenza sessuale aggravata di gruppo nei confronti di tre minorenni, figli di uno dei tre indagati.

I fatti sono emersi nel marzo dello scorso anno, dopo una segnalazione arrivata ai servizi sociali. Grazie a delicate indagini e intercettazioni telefoniche, la verità è emersa in pochi mesi: i tre fratellini, di 11, 13 e 16 anni, hanno dovuto subire più e più volte violenze sessuale da parte del padre, un uomo di 55 anni, e due suoi amici, di 51 e 57 anni.

I tre non si limitavano a violentare i tre minorenni, ma riprendevano tutte le violenze con una videocamera e diffondevano online quei video alimentando così il mercato della pedopornografia.

Le indagini si sono concluse con un incidente probatorio che ha cristallizzato la verità emersa e portato all’arresto dei tre aguzzini, prontamente rinchiusi nel carcere di Salerno.

Le tre giovani vittime, invece, sono stati allontanati dal nucleo familiare e affidati alle cure degli organi competenti.