Primo italiano positivo al coronavirus

È uno dei 56 italiani tornati da Wuhan nei giorni scorsi.

AGGIORNAMENTO – Il primo italiano positivo al coronavirus è uno dei 56 connazionali rimpatriati da Wuhan e posti in quarantena nella città militare della Cecchignola a Roma. A comunicare l’esito degli accertamenti è stato l’Istituto Superiore di Sanità. L’uomo positivo ai test è ora ricoverato allo Spallanzani di Roma: presenta un modesto rialzo termico e iperemia congiuntivale.

Coronavirus, accertamenti su un italiano tornato da Wuhan. Trasferito dalla Cecchignola allo Spallanzani

Tra i 56 italiani che sono rientrati da Wuhan e sono in osservazione nella città militare alla Cecchignola c’è un caso sospetto. Il ministero della Salute ha fatto sapere che i medici hanno deciso di sottoporre una di queste persone a ulteriori accertamenti e per questo sarà trasferita all’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, dove sarà messa in isolamento.

In pratica, le analisi condotte sui tamponi hanno evidenziato questa mattina un sospetto di coronavirus 2019-nCoV e dunque si rendono necessari degli ulteriori approfondimenti, che però devono necessariamente essere effettuati presso lo Spallanzani, l’ospedale presso il quale sono ricoverati i due turisti cinesi.

Ricordiamo che tutti i 56 italiani che sono tornati da Wuhan con un aereo messo a disposizione dal nostro ministero della Difesa, sono tenuti in quarantina presso la città militare della Cecchignola, dove sono stati predisposti spazi ad hoc per adulti e bambini in modo da tenerli sotto osservazione e identificare sul nascere eventuali contagi cui potrebbero essere stati esposti mentre si trovavano in Cina, proprio nella città da dove è partito tutto.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)