Virus Cina, il presidente Xi Jinping: “La situazione è grave, l’epidemia accelera”

Il Presidente cinese Xi Jinping ha confermato oggi che l’epidemia si sta diffondendo velocemente, ma che la Cina potrà sconfiggerla. 41 i morti accertati ad oggi.

Il Presidente della Cina Xi Jinping è intervenuto sull’epidemia da coronavirus 2019-nCoV che sta bloccando l’intero Paese e mettendo in ginocchio la provincia di Hubei, ormai in vera e propria quarantena dopo il blocco imposto anche alla circolazione delle automobili.

Dopo un vertice speciale del governo, Xi Jinping ha spiegato che la diffusione del virus sta accelerando e che la Cina si sta trovando ad affrontare una situazione grave:

Di fronte alla grave situazione di una diffusione sempre più rapida del nuovo coronavirus è necessario rafforzare la leadership centralizzata e unificata del Comitato Centrale del Partito.

Xi Jinping, però, ha voluto anche lanciare un segnale positivo dicendosi convinto che la Cina potrà vincere questa battaglia contro il virus.

Ad oggi sono 1.354 in casi confermati in tutto il Mondo, 1.320 dei quali nella sola Cina. 41 le morti confermate, mentre i dati ci dicono che 38 persone colpite dal virus si sono già rimesse. E questo è senza dubbio un segnale positivo.

In uno dei più recenti sforzi per contenere la diffusione dell’epidemia, le autorità di Pechino hanno emesso ordinato la sospensione, a partire dalla giornata di lunedì 27 gennaio, di tutti i servizi delle agenzie della Cina per viaggi all’estero e all’interno della stessa Cina. Questo vale non soltanto per i voli dalla Cina al resto del Mondo e viceversa, ma anche per le strutture alberghiere e gli spostamenti all’interno del Paese.

I Video di Blogo

Video inedito del Daily Mail sull’arresto di George Floyd