Vercelli: Gabriele Romanato uccide la madre a coltellate e fugge in treno. Fermato a Milano

E’ finita ieri pomeriggio a Milano la fuga di Gabriele Romanato, 39enne originario di Tronzano, in provincia di Vercelli, arrestato con l’accusa di aver ucciso sua madre, Maria Rosa Barberis, 67 anni.La donna è stata trovata morta ieri mattina nella sua abitazione, dopo che alcuni vicini hanno allertato i Carabinieri segnalando di aver sentito alcune


E’ finita ieri pomeriggio a Milano la fuga di Gabriele Romanato, 39enne originario di Tronzano, in provincia di Vercelli, arrestato con l’accusa di aver ucciso sua madre, Maria Rosa Barberis, 67 anni.

La donna è stata trovata morta ieri mattina nella sua abitazione, dopo che alcuni vicini hanno allertato i Carabinieri segnalando di aver sentito alcune orla provenire dalla casa della Barberis.

La Barberis, quando sono arrivati i vigili del fuoco a sfondare la porta, era già deceduta, trafitta da diverse coltellate.

Del figlio, affetto da disturni psichici, nessuna traccia. Le ricerche sono partite subito e si sono concluse diverse ore dopo, alla stazione Centrale di Milano.

Romanato, subito dopo il delitto, era fuggito in treno ed aveva raggiunto il capoluogo lombardo. Da lì, rivelano gli inquirenti, avrebbe contattato telefonicamente un suo parente, dicendogli di voler tornare a casa.

Il parente ha subito allertato i Carabinieri di Vercelli che, in collaborazione con quelli di Milano, hanno rintracciato ed arrestato il 39enne.

Via | YouReporterNews