Dresda, maxi furto nel museo del Castello: bottino da un miliardo di euro

I ladri sono riusciti ad introdursi nel museo all’interno del Castello di Dresda e hanno sottratto gioielli antichi per un valore stimato intorno al miliardo di euro.

Il più grosso furto d’arte della storia del dopoguerra. Così il quotidiano tedesco BILD ha definito il colpo messo a segno da ignoti al Grünes Gewölbe di Dresda, il museo situato all’interno del Castello di Dresda che contiene – o conteneva, dopo il furto – la più grande collezione di gioielli in Europa.

I ladri sono entrati in azione nella struttura intorno alle 5 del mattino, dopo aver fatto saltare il quadro elettrico dei sistemi di sorveglianza, e in poco tempo sono riusciti a sottrarre gli oggetti di valore ritenuti trasportabili: gioielli antichi per un valore complessivo stimato intorno ad un miliardo di euro.

Le autorità tedesche hanno confermato alla stampa che i banditi, non ancora identificati, sarebbero in fuga con la refurtiva. La stima esatta del bottino è ancora in fase di determinazione. Oggi, e fino a data da definire, la struttura resterà chiusa in attesa di riorganizzare le opere ospitate al suo interno.

Einbruch in das Grüne Gewölbe. Wegen laufender Ermittlungen bleibt das Residenzschloss Dresden heute geschlossen….

Posted by Staatliche Kunstsammlungen Dresden on Monday, November 25, 2019