UK: uccisero il padre, carcere a vita per le sorelle Ashleigh ed Hollie Robinson

Si è concluso ieri nel Tribunale di Mold, nella contea inglese del Flintshire, il processo per l’omicidio del 61enne Antoni Robinson, antiquario in pensione, ucciso dalle sue due figlie, Ashleigh ed Hollie, di 19 e 16 anni.L’omicidio, al quale hanno partecipato anche i fidanzati delle due giovani, è avvenuto in casa di Antoni, mentre l’uomo


Si è concluso ieri nel Tribunale di Mold, nella contea inglese del Flintshire, il processo per l’omicidio del 61enne Antoni Robinson, antiquario in pensione, ucciso dalle sue due figlie, Ashleigh ed Hollie, di 19 e 16 anni.

L’omicidio, al quale hanno partecipato anche i fidanzati delle due giovani, è avvenuto in casa di Antoni, mentre l’uomo dormiva.

Le due figlie erano convinte che l’uomo nascondesse in casa alcuni gioielli appartenenti alla loro madre, divorziata da Antoni dopo 25 anni di matrimonio, e così si sono organizzate per andare a recuperarli e dare una lezione al padre.

Subito dopo aver ucciso il padre, colpito con 15 coltellate mentre era ancora addormentato, Ashleigh ha inviato un sms a sua madre e le ha comunicato la notizia.

Le cose accadono, lui non c’è più. Mi spiace, mamma. xxxx.

Le due adolescenti sono state condannate ieri al carcere a vita: Ashleigh dovrà scontare almeno 22 anni prima di poter avanzare la richiesta per la libertà vigilata, mentre per Hollie ne dovranno passare 18.

Condannati anche i fidanzati delle due: Gordon Harding e Sacha Roberts. 22 anni di carcere al primo, 20 al secondo.

Quattro anni, invece, a Joanne Barr, sorella della madre delle due ragazze, giudicata colpevole di aver coperto le nipoti ed aver deviato il corso delle indagini.

Via | BBC e SkyNews

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →