Genocidio in Darfur: manifestazioni globali per non far finta di nulla

Sapete dov’è il Darfur? Cliccate qui. Sapete che c’è una guerra in corso? Cliccate qui. Sapete quanti sono i morti fino ad ora? Cliccate qui. Dopo che avrete fatto tutto questo, leggete il manifesto qui a fianco e, se siete a Roma domenica, andate al corteo organizzato da Italian Blogs for Darfur. L’evento si solgerà

di sara

Sapete dov'è il Darfur? Cliccate qui. Sapete che c'è una guerra in corso? Cliccate qui. Sapete quanti sono i morti fino ad ora? Cliccate qui.

Dopo che avrete fatto tutto questo, leggete il manifesto qui a fianco e, se siete a Roma domenica, andate al corteo organizzato da Italian Blogs for Darfur.

L'evento si solgerà in contemporanea in varie città del mondo e ha lo scopo di attirare l'attenzione dell'opinione pubblica su un genocidio che sta avvenendo e davanti al quale tuttui, purtroppo, chiudiamo ipocritamente gli occhi. Trovate maggiori informazioni su Pollicino.

 

La strage che sta accadendo in questi mesi in quella regione africana è di tali sproporzioni che addirittura Google Earth ha messo in rete una serie di immagini hi-tech che mostrano dal satellite la situazione nella disgraziata regione occidentale del Sudan, come spiegano Passi nel Deserto e Blogosfere High Tech. Se volete approfondire la vicenda leggete i post di Pasquale Orlando e Io non Io.

Arrugginire, sul Darfur, si chiede: "Vorrei rivolgere a Gino Strada e a Bush la stessa domanda: perchè non mandare un esercito?". Voi cosa rispondete?