Foligno, uccide la moglie e si toglie la vita davanti agli agenti

La cittadina romena Sandita Munteanu è stata uccisa stamattina dal marito, un connazionale di 43 anni, che si è tolto la vita con una coltellata al petto dopo esser stato braccato dalle autorità.

14.00 – arrivano nuove conferme da fonti investigative: Sandita Munteanu, cittadina romena di 38 anni, è stata uccisa stamattina con una coltellata alla gola dal marito, un connazionale di 43 anni, per motivi ancora da chiarire, anche se l’ipotesi su cui si stanno concentrando gli inquirenti è quella del delitto passionale. Lui, rintracciato dalle autorità poche ore dopo a Terni, è stato inseguito e sentendosi braccato si è tolto la vita nello stesso modo, accoltellandosi con la stessa arma usata per uccidere la donna.

Il corpo senza vita di una giovane donna non ancora identificata è stato rinvenuto questa mattina in via Monte Nagni, nel centro di Foligno. Stando alle prime indiscrezioni non ci sarebbero dubbi sul fatto che si sia trattato di un omicidio: la vittima presentava una profonda ferita alla gola.

Sul posto sono subito giunti gli agenti della scientifica per tutti i rilievi del caso, mentre gli investigatori del commissariato di Foligno e quelli della questura di Perugia sono già al lavoro per identificare la vittima e cercare di ricostruire cosa sia accaduto.

Secondo le ultime indiscrezioni si tratterebbe di una giovane cittadina romena. Ad ucciderla sarebbe stato un connazionale, trovato morto poche ore dopo nella zona di Amelia, alle porte di Foligno. L’uomo si sarebbe tolto la vita con una coltellata al petto davanti agli agenti che l’avevano individuato e inseguito in auto.

Il coltello usato per uccidersi potrebbe essere lo stesso utilizzato poco prima per sgozzare la connazionale.

© Foto TMNews

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →