Delitto di Avetrana: i consulenti di parte di Michele Misseri lasciano l’incarico

La revoca della nomina dell’avvocato Daniele Galoppa, decisa a sorpresa da Michele Misseri, accusato dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, ha avuto conseguenze inattese per il contadino di Avetrana.I consulenti di parte, nominati dallo stesso Galoppa nell’ambito del procedimento sul delitto della 13enne, hanno deciso di dimettersi dall’incarico a loro assegnato.Si tratta della criminologa Roberta Bruzzone,


La revoca della nomina dell’avvocato Daniele Galoppa, decisa a sorpresa da Michele Misseri, accusato dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, ha avuto conseguenze inattese per il contadino di Avetrana.

I consulenti di parte, nominati dallo stesso Galoppa nell’ambito del procedimento sul delitto della 13enne, hanno deciso di dimettersi dall’incarico a loro assegnato.

Si tratta della criminologa Roberta Bruzzone, della genetista Marina Baldi e del professore di Medicina Legale dell’Universita’ La Sapienza di Roma Giancarlo Umani Ronchi.

Non solo è venuto meno il riferimento dell’avvocato Galoppa, ovviamente fondamentale, a non ci riconosciamo nella linea difensiva che è emersa negli ultimi tempi. Noi non riteniamo Michele Misseri autore dell’omicidio ma solo responsabile dell’occultamento del cadavere.


A parlare è la criminologa Bruzzone, che ha aggiunto:

In coscienza non ce la sentivamo di appoggiare la linea difensiva che è venuta maturando negli ultimi tempi. Con quel tipo di clima certamente non sereno era difficile fare un lavoro serio e approfondito, meglio lasciar perdere.

Dello stesso parere il professor Umani Ronchi, che si è limitato a dichiarare:

Ci siamo sentiti in dovere di dimetterci perche’ ci e’ mancato il punto di riferimento dell’avvocato Galoppa di cui condividevamo la linea difensiva.

A difendere Michele Misseri, dobbiamo ricordarlo, è rimasto l’avvocato romano Francesco De Cristofaro, nominato su indicazione della figlia Valentina.

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →