Milano: in manette due baby spacciatori. Attività da quasi da 10mila euro

Giovanissimi e già professionisti dello spaccio della droga, con un fatturato che poteva arrivare a 10mila euro al mese: protagonisti di questa vicenda, finiti in manette a Milano, sono due minorenni di 15 e 17 anni.I due, che ora si trovano nel carcere minorile Beccaria, si occupavano prevalentemente di hashish e marijuana, venduta agli amici


Giovanissimi e già professionisti dello spaccio della droga, con un fatturato che poteva arrivare a 10mila euro al mese: protagonisti di questa vicenda, finiti in manette a Milano, sono due minorenni di 15 e 17 anni.

I due, che ora si trovano nel carcere minorile Beccaria, si occupavano prevalentemente di hashish e marijuana, venduta agli amici e ai compagni di scuola.

Lo spaccio avveniva durante la ricreazione e, al di fuori dell’edificio scolastico, nel condominio in cui risiede il 15enne.

Acquistavano la merce per circa 9-10 euro al grammo, la rivendevano a 13-14 euro e reinvestivano l’utile in altra droga.

Si legge su MilanoToday:

Un’attività che ancora non mostrava collegamenti con la criminalità locale ma che però aveva un nutrito giro di clienti, composto non solo dai compagni di scuola ma anche dai loro amici. […] Sgomenti i genitori di entrambi, che non si erano accorti dell’attività impiantata dai figli e nemmeno della florida disponibilità economica, tanto che continuavano a versare loro la paghetta mensile.

I Video di Blogo