Emanuele Filiberto: 4500 voti in tutta Europa

Tanti? Pochi? Troppi, di sicuro. Pochi giorni prima delle elezioni, il rampollo cinguettava “Sarei felicissimo di arrivare due per cento“. Niente da fare. Siamo sullo 0,4%. Bassezza Reale e compagnia dovranno restare ancora per un pò lontani dagli scranni del Parlamento, ma ce ne faremo una ragione. Oggi su “Il Giornale” c’è un bel pezzo

Tanti? Pochi? Troppi, di sicuro. Pochi giorni prima delle elezioni, il rampollo cinguettava “Sarei felicissimo di arrivare due per cento“. Niente da fare. Siamo sullo 0,4%. Bassezza Reale e compagnia dovranno restare ancora per un pò lontani dagli scranni del Parlamento, ma ce ne faremo una ragione. Oggi su “Il Giornale” c’è un bel pezzo di Paolo Bracalini che racconta l’epopea di Emanuele Filiberto, a caccia di voti in giro per l’Europa. “Sempre in macchina, anche mille km al giorno“. Chiaro. Però, però, però. A me fa pensare. Fa pensare parecchio che in tutta Europa ci siano quasi cinquemila persone disposte ad assecondare i capricci di un non-più-tanto-giovane milionario in euro. Ah già, è vero: ecco la famosa fuga dei cervelli. Han votato tutti Valori e Futuro.