Trovata morta Elisa Benedetti, scomparsa a Perugia sabato dopo incidente

Fonti investigative hanno fatto sapere che Elisa Benedetti – la 25enne di Città di Castello (Perugia) scomparsa nella notte tra sabato e domenica dopo una telefonata ai Carabinieri in cui disse “mi hanno violentata” – è stata trovata morta. Vigili del fuoco, con l’ausilio di un elicottero, unità cinofile, protezione civile e Corpo Forestale la

di remar


Fonti investigative hanno fatto sapere che Elisa Benedetti – la 25enne di Città di Castello (Perugia) scomparsa nella notte tra sabato e domenica dopo una telefonata ai Carabinieri in cui disse “mi hanno violentata” – è stata trovata morta.

Vigili del fuoco, con l’ausilio di un elicottero, unità cinofile, protezione civile e Corpo Forestale la stavano cercando senza sosta. L’auto della ragazza era stata ritrovata ieri mattina nella zona di Casa del Diavolo, frazione del comune di Perugia.

Nella vettura, parcheggiata vicino a un torrente, c’era il telefono cellulare della ragazza, scarico. Secondo la ricostruzione dei fatti al vaglio degli inquirenti, la sera della scomparsa Elisa Benedetti aveva trascorso la serata insieme a un’amica. Entrambe avrebbero alzato un po’ il gomito e tornando verso casa sarebbero rimaste coinvolte in un piccolo incidente stradale.

Qui comincia il giallo. Mentre l’amica parlava con chi guidava l’altra auto, Elisa avrebbe pigiato sull’acceleratore facendo perdere le sue tracce; poco dopo però ha telefonato ai carabinieri: “Non so dove mi trovo, mi hanno violentata, l’auto mi sta scivolando, aiutatemi”. Poi la comunicazione si interrompe.

L’amica di Elisa è stata ascoltata più volte dagli inquirenti e anche i ragazzi coinvolti nell’incidente sono stati interrogati, così come quattro nordafricani che sabato sera sarebbero stati in compagnia delle due ragazze in un bar di Perugia.

Via | La Stampa

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →