Medio Oriente: democrazia in paillettes?

Ci saranno anche rappresentanti della comunità israeliana e di quella palestinese a Milano stamani alle 11 al cinema Anteo (via Milazzo 2) per discutere di questione palestinese e World Gay Pride.Quattro giovani lesbiche israeliane, un gruppo di religious queers da tutto il mondo in un ridimensionato Pride durante la guerra, un gay arabo che si

di

Ci saranno anche rappresentanti della comunità israeliana e di quella palestinese a Milano stamani alle 11 al cinema Anteo (via Milazzo 2) per discutere di questione palestinese e World Gay Pride.

Quattro giovani lesbiche israeliane, un gruppo di religious queers da tutto il mondo in un ridimensionato Pride durante la guerra, un gay arabo che si traveste e recita come drag queen. Tre episodi di confronto tra le diverse identità: etnica, religiosa, di orientamento sessuale e politica. Sullo sfondo, la guerra in Libano.

È la storia raccontata dal documentario “Fuori fuoco”, girato ad agosto fra Tel Aviv e Gerusalemme; dopo la proiezione si parlerà della convivenza fra israeliani e palestinesi con una domanda di fondo: identità e diritti civili delle minoranze sessuali sono un problema che deve attendere oppure occuparsene può contribuire al dialogo per la pace?