Pakistan: mozza le mani alla moglie colpevole di avergli dato 4 figlie

Fa accopponare la pelle pensare che nel 2011 ci possano essere persone con una visione così retrograda ed un comportamento tanto animalesco come quelli avuti da un uomo di un piccolo villaggio vicino Kabirwala, in Pakistan.Eppure Altaf Hussein ha infierito per mesi sulla moglie Musarrat Bibi dopo che questa aveva partorito per la quarta volta


Fa accopponare la pelle pensare che nel 2011 ci possano essere persone con una visione così retrograda ed un comportamento tanto animalesco come quelli avuti da un uomo di un piccolo villaggio vicino Kabirwala, in Pakistan.

Eppure Altaf Hussein ha infierito per mesi sulla moglie Musarrat Bibi dopo che questa aveva partorito per la quarta volta una femmina. L’uomo, dopo averla rinchiusa con le figlie in una stanza della loro casa in un piccolo villaggio della provincia del Punjab, ha per mesi infierito sulla donna picchiandola ripetutamente.

La situazione è precipitata quando il padre della donna, avvertito da alcuni vicini delle urla, si è recato a casa del genero e lo ha affrontato. L’uomo, spalleggiato da due fratelli, ha tentato di uccidere il suocero che è fuggito ed ha chiamato la polizia.

Nel frattempo Hussein ha afferrato un’accetta e tagliato entrambe le mani della donna, che ora versa in condizioni gravi. Stando alle testimonianze dei poliziotti intervenuti per salvare la donna questa avrebbe dichiarato che

Per due mesi ho vissuto da prigioniera con il terrore di quanto tornava a casa. Mi rinfacciava di avergli dato solo figlie e che me l’avrebbe fatto ricordare in qualche modo

I Video di Blogo