Modena, rapine a mano armata in banca: 5 arresti

Nelle rapine gli ostaggi venivano minacciati con cutter alla gola. I colpi nel pomeriggio, quando le banche erano chiuse alla clientela e i temporizzatori bancomat disattivati.

Sono 5 le persone arrestate stamattina dalla polizia di Modena che le ritiene responsabili di rapine a mano armata in banca.

Secondo le indagini svolte dalla squadra mobile di Modena. sotto la direzione del Servizio centrale operativo della Direzione centrale anticrimine, ogni colpo era preceduto da accurati sopralluoghi fuori e dentro gli istituti di credito presi di mira dai rapinatori.

I presunti malviventi prima di fare irruzione armata nelle banche saggiavano la tranquillità della zona ed effettuavano prove d’ingresso. Almeno in un caso avrebbero segato e poi richiuso in modo posticcio il telaio di una finestra, per usare l’apertura come punto d’entrata.

Le rapine – con tanto di ostaggi minacciati con cutter alla gola – venivano eseguite sempre nel tardo pomeriggio, quando le banche erano chiuse alla clientela e i temporizzatori dei bancomat disattivati. Nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla procura delle Repubblica di Modena, oltre agli arrestati altre due persone risultano indagate e piede libero.

© Foto TMNews

I Video di Blogo.it