Siena, percosse ai bimbi dell’asilo: 52enne ai domiciliari

La donna, organizzatrice di un asilo nido domiciliare, è stata incastrata dalle intercettazioni ambientali dopo la denuncia di due madri. Ora si trova agli arresti domiciliari.

Una donna di 52 anni, organizzatrice di un asilo nido domiciliare presso la propria abitazione a Siena, è finita agli arresti domiciliari dopo che le forze dell’ordine hanno accertato gli abusi che i bimbi a lei affidati erano costretti a subire.

Strattonamenti, percosse e piccole lesioni erano all’ordine del giorno, ma la donna era solita anche costringere i bimbi, tutti di età compresa tra i 6 mesi e i 3 anni, a mangiare contro la loro volontà, arrivando anche a tappare loro il naso per costringerli ad aprire la bocca e ingerire cibo.

A far partire la denuncia sono state due mamme di altrettanti bambini e una ex collaboratrice della donna. Il blitz è scattato due giorni fa, quando i carabinieri che stavano monitorando l’abitazione della donna hanno notato che un passeggino con una bimba era stato posizionato in terrazzo, al freddo. Le urla della bimba erano talmente forti da aver richiamato l’attenzione di numerosi passanti, preoccupati per quanto stava accadendo.

La 52enne, arrestata e condotta nel carcere di Sollicciano, a Firenze, è stata poi posta agli arresti domiciliari nella propria abitazione.