NBA: Gallinari e Belinelli sorridono, Miami ricevuta da Obama

L’ex milanese guida i Denver Nuggets al successo con 27 punti, ne segna solo 5 il bolognese nella vittoria su Charlotte. I Rockets distruggono gli Utah Jazz: +45 alla sirena finale.

Doppio sorriso per gli italiani nella notte NBA. Danilo Gallinari gioca una grandissima partita, nel successo in volata dei suoi Denver Nuggets su Indiana. L’ex milanese chiude con 27 punti (9/16 dal campo, 3 rimbalzi e 3 assist) ed è il miglior marcatore della squadra, anche se la partita è stata decisa dal tiro libero decisivo di Iguodala a 4 decimi dalla sirena conclusiva. Terzo stop consecutivo per i Pacers, non bastano i 23 (con 10 rimbalzi) di George.

Partita meno incisiva per Marco Belinelli (solo 4 punti in 15 minuti), ma il bolognese comunque sorride per il facile successo dei suoi Chicago Bulls contro Charlotte, nel giorno del positivo rientro di Luol Deng. In attesa del, sempre più vicino, ritorno sul parquet della stella Derrick Rose, la squadra dell’Illinois continua ad occupare le prime posizioni della Eastern Conference ed è attualmente terza, con un record di 27 vittorie e 17 sconfitte.
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama

Nelle altre gare disputate, clamorosa (per le proporzioni) vittoria degli Houston Rockets a Utah. Finisce 125-80, con sei uomini in doppia cifra: 25 punti per James Harden, 19 rimbalzi per Omer Asik. Rimonta vincente dei Memphis Grizzlies a Philadelphia: i 76ers sono avanti anche di 17 punti, ma vengono raggiunti e superati dal grande secondo tempo di Rudy Gay (17 dei suoi 26 punti nella ripresa) e da un ottimo Marc Gasol (27 punti). Tutto facile per Brooklyn: 20 e 9 assist per Deron Williams.

E’ stata anche la notte del classico ricevimento dei campioni NBA alla Casa Bianca: sono stati i Miami Heat ad andare quest’anno da Barack Obama, dopo aver conquistato il titolo lo scorso giugno, con il successo in finale su Oklahoma City, in cinque partite. E’ stata la prima volta per LeBron James, apparso piuttosto emozionato: il ‘Prescelto’ ha consegnato al presidente degli Stati Uniti un pallone autografato da tutta la squadra ed una maglia degli Heat, con il numero 44.

I risultati della scorsa notte (28 gennaio 2013):

Toronto Raptors-Golden State Warriors 102-114
Philadelphia 76ers-Memphis Grizzlies 100-103
Washington Wizards-Sacramento Kings 94-96
Brooklyn Nets-Orlando Magic 97-77
Chicago Bulls-Charlotte Bobcats 93-85
Denver Nuggets-Indiana Pacers 102-101
Utah Jazz-Houston Rockets 80-125

Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservatiGuarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama

Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama

Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama
Guarda la fotogallery del ricevimento degli Heat da Obama

Ultime notizie su NBA - Basket

Tutto su NBA - Basket →