Pallavolo Femminile: Crema Volley e Universal Modena escluse dalla Lega, rischiano una causa civile per danni

L’Assemblea della Lega Pallavolo Serie A Femminile ha dato mandato al Cda di valutare una causa civile per la richiesta di danni a Crema Volley e Universal Modena.

Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, qualche settimana fa, proprio qui su Outdoorblog.it, aveva annunciato il pugno duro nei confronti delle società che si sono ritirate dal campionato per problemi economici irrisolvibili. Oggi Fabris ha esposto le sue considerazioni nel corso dell’Assemblea di Lega che si è svolta a Dossobuono di Villafranca, vicino Verona, la città che ieri ha ospitato una grande festa per il volley: l’All Star Game Fondazione Umberto Veronesi.

All’Assemblea hanno partecipato nove società di Serie A1 e undici di Serie A2 e hanno discusso sulla possibilità di cambiare nuovamente le regole di ammissione ai campionati per la prossima stagione. Le ipotesi valutate oggi saranno poi oggetto di un’analisi più approfondita e dettagliata in accordo con la Federvolley e solo quando saranno ben delineate verranno sottoposte al voto dell’Assemblea.

Intanto, per quanto riguarda Crema Volley e Universal Modena, entrambe le società sono state escluse dalla Lega, i loro amministratori e dirigenti non potranno più rappresentare alcuna società nel consorzio e probabilmente saranno radiati anche da qualsiasi attività a livello federale (l’Assemblea di Lega ha proposto tale radiazione alla Federazione che prenderà le sue decisioni in separata sede).

Crema e Modena, inoltre, potrebbero ritrovarsi coinvolte in una causa legale con la Lega. L’Assemblea di oggi, infatti, ha dato mandato al Consiglio di Amministrazione di valutare la richiesta del risarcimento di danni in sede civile, proprio come Fabris aveva proposto ancor prima dell’ufficializzazione del ritiro di Crema.

Intanto, le giocatrici di Crema e Modena sono libere da vincoli di tesseramento e possono trasferirsi al altri club. In base a quanto deciso dal Consiglio Federale del 26 gennaio, non ci sono limitazioni in uscita per tutti i trasferimenti, mentre in entrata resta il limite di due.
Il mercato non si chiude oggi, 28 gennaio, come inizialmente stabilito, ma potrà andare avanti fino al 5 febbraio, proprio per favorire le atlete rimaste senza squadra.

I Video di Blogo

E poi c’è Cattelan #EPCC – Marchisio e WhatsApp

Ultime notizie su Serie A1 Pallavolo Femminile

Tutto su Serie A1 Pallavolo Femminile →