Cagnano Varano, omicidio Sante e Pietro Zimotti: tre persone arrestate

Svolta nel duplice omicidio di Sante e Pietro Zimotti, padre e figlio, di 47 anni e 26, uccisi a colpi di fucile a pochi passi dalla loro masseria in località Falcare, nelle campagne di Cagnano Varano (Foggia), il 7 dicembre scorso.I carabinieri, questa mattina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal

di remar


Svolta nel duplice omicidio di Sante e Pietro Zimotti, padre e figlio, di 47 anni e 26, uccisi a colpi di fucile a pochi passi dalla loro masseria in località Falcare, nelle campagne di Cagnano Varano (Foggia), il 7 dicembre scorso.

I carabinieri, questa mattina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Lucera, hanno fatto scattare le manette ai polsi per tre persone residenti a Cagnano Varano. Due degli arrestati sono accusati di duplice omicidio volontario e porto illegale in luogo pubblico di arma da fuoco; il terzo di favoreggiamento personale: si sarebbe occupato di fornire un falso alibi ai presunti assassini.

Ad incastrare i due sospettati – con gli inquirenti che parlano di “plausibile quadro di qualificata probabilità di colpevolezza” a loro carico – sarebbero stati i risultati delle analisi chimico-fisiche eseguite dal RIS di Roma sugli eventuali residui di colpi di arma da fuoco presenti sui vestiti loro sequestrati. All’origine del delitto, ci sarebbe un furto di mezzi ed attrezzature edili.

Via | Antenna Sud