Afragola: ballottaggio per il sindaco, la camorra: «Incendiamo le vostre auto! Non si vota»

Le mani dei clan sul ballottaggio per l’elezione del sindaco: «Attenti a quello che fate, se no auto bruciate».

di remar

    Aggiornamento 10/06/2013 – Si potrebbe dire che l’avvertimento della camorra a disertare le urne nel rione Salicelle di Afragola ha avuto l’effetto contrario: alle 13 di oggi, la percentuale di votanti nella scuola Europa, seggio elettorale oggetto delle intimidazioni, si attestava al 40%. Moltissime le donne in fila con la tessera elettorale in mano. E c’è chi non perde il gusto della battuta, sdrammatizzando una situazione che ha richiesto un supplemento di  misure di sicurezza da parte delle forze dell’ordine. Dice una residente: “Io non ho l’auto, al limite mi possono spezzare le gambe”. Un altro aggiunge: “Dobbiamo dare un segnale a chi crede di poter comandare con la forza e l’intimidazione in questo quartiere, dove vivono tante persone perbene”.

    

Per la cronaca, ad Afragola il ballottaggio per la carica di sindaco è stato vinto da Domenico Tuccillo, della coalizione di centrosinistra, con il 55,17% dei voti.
     

Ad Afragola, nel napoletano, la camorra intima di non votare per il ballottaggio che tra oggi e domani vede contendersi la poltrona di primo cittadino tra Antonio Pannone, sostenuto da una coalizione di centro-destra, e Domenico Tuccillo, esponente del centro-sinistra.

Lo documenta Il Mattino di Napoli, con tanto di foto dei messaggi di minacce e ritorsione.

Le scritte intimidatorie e gli striscioni sui muri della scuola seggio elettorale del rione Salicelle di Afragola sarebbero state notate dopo l’apertura dei seggi. Tutto è stato prontamente fatto rimuovere dalla polizia e dai vigili urbani.

In uno dei messaggi minatori, contornato da croci si legge:

Si avverte il rione Salicelle che non si vota.

E, ancora più esplicitamente:

Incendiamo tutte le vostre auto! Non si vota. Facciamo sul serio.

Oppure:

Attenti a quello che fate, se no auto bruciate.

Su uno striscione ben visibile, posto all’entrata del rione Salicelle c’era scritto:

Non votiamo, facciamoci rispettare. Bruciamo le vostre auto.

Alle 13 la percentuale dei votanti era solo dell’8%.

© Foto TMNews

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →