Vicenza: Ivo Sinigaglia deceduto due giorni dopo aver ricevuto un pugno da un 15enne

Bisognerà attendere i risultati dell’autopsia per fare luce sulla morte del 63enne Ivo Sinigaglia, deceduto ieri all’ospedale San Bartolo di Vicenza, due giorni dopo aver ricevuto un pugno alla tempa da un 15enne romeno.La dinamica dell’incidente è ben descritta dal Giornale Di Vicenza: L’aggressione risale alla prima mattina di mercoledì. Ivo si era recato con


Bisognerà attendere i risultati dell’autopsia per fare luce sulla morte del 63enne Ivo Sinigaglia, deceduto ieri all’ospedale San Bartolo di Vicenza, due giorni dopo aver ricevuto un pugno alla tempa da un 15enne romeno.

La dinamica dell’incidente è ben descritta dal Giornale Di Vicenza:

L’aggressione risale alla prima mattina di mercoledì. Ivo si era recato con l’amico Gianni a bere un caffè al bar “Vicenza di Cao & Cao” […] All’interno del locale c’era I. S. […] 15 anni, cittadino romeno residente in città con la famiglia. Il giovane, che era con un amico, aveva ordinato alla barista cinese un panino col prosciutto. Lei, che lo conosce, gli aveva detto che prima avrebbe dovuto pagare. Il ragazzino, facendo un po’ il gradasso , aveva preteso comunque il panino. Ivo aveva fatto una smorfia di disapprovazione […] Il minorenne, per tutta risposta, lo ha invitato con fare minaccioso: «Vieni fuori, se hai coraggio». L’idraulico è uscito sul marciapiede per vedere se arrivava Gianni, e lì il ragazzino che lo aveva seguito gli ha sferrato un violento pugno alla tempia. Quindi è scappato.

Quel pugno sembrava non aver avuto gravi conseguenze, tanto che il 63enne, nonostante perdesse un po’ di sangue dal naso, ha proseguito la sua giornata come se nulla fosse accaduto.

Mercoledì sera è rientrato a casa e si è messo a dormire sul divano. La mattina seguente i suoi familigari lo hanno trovato sdraiato per terra, in coma.

Sinigaglia è stato subito portato in ospedale ed operato per ridurre ematoma sottodurale evidenziato dalla Tac, ma non c’è stato nulla da fare. Ieri è deceduto senza riprendere mai conoscenza.

Le autorità si sono subito messe sulle tracce del 15enne romeno, individuato e denunciato a piede libero per omicidio preterintenzionale aggravato.

Sarà l’autopsia, prevista per le prossime ore, a fare chiarezza sulla vicenda e a stabilire se c’è un nesso tra il pugno ricevuto e la morte dell’uomo.

Via | Il Giornale di Vicenza

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →