Sarah Scazzi: si cerca terzo complice di Michele Misseri

Prende corpo l’ipotesi che Michele Misseri sia stato aiutato da qualcuno a nascondere il corpo della nipote Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto dello scorso anno.Per la prima volta, si legge su La Gazzetta Del Mezzogiorno“>La Gazzetta Del Mezzogiorno, questa ipotesi è finita nero su bianco, nel parere che autorizza i legali di


Prende corpo l’ipotesi che Michele Misseri sia stato aiutato da qualcuno a nascondere il corpo della nipote Sarah Scazzi, uccisa ad Avetrana il 26 agosto dello scorso anno.

Per la prima volta, si legge su La Gazzetta Del Mezzogiorno“>La Gazzetta Del Mezzogiorno, questa ipotesi è finita nero su bianco, nel parere che autorizza i legali di Sabrina a interrogare Michele.

Ne parlavamo ieri: secondo il procuratore aggiunto Pietro Argentino e il sostituto Mariano Buccoliero sussistono specifiche esigenze investigative riguardanti “l’individuazione di eventuali correi di Misseri nella condotta di soppressione del cadavere di Sarah Scazzi” e “nell’accertamento e nell’acquisizione di ulteriori elementi legati al movente dell’omicidio”.

Per questo motivo Misseri, quando sarà interrogato dai legali di Sabrina, dovrà rispettare questo decreto di secretazione e potrà dire ben poco. Pena l’apertura di una inchiesta nei suoi confronti per rivelazione di segreti inerenti un procedimento penale.

Se ieri vi abbiamo detto che, alla luce di questo decreto, Misseri potrà “in sostanza solo dire come si chiama e dove risiede“, il gip Rosati scrive che “alcuni aspetti della personalità dell’interrogando, pur esulando dall’oggetto dell’indagine, ben potrebbero rappresentare circostanze utili ai fini dell’attività investigativa difensiva, sui quali, pertanto, la difesa potrebbe avere interesse ad acquisire informazioni“.

In sintesi, l’interrogatorio di Misseri non si rivelerà necessariamente un buco nell’acqua.

Ora la prossima mossa spetta agli avvocati di Sabrina Misseri, Franco Coppi ed Emilia Velletri, che dovranno decidere quanto sentire il padre della loro assistita e quali domande fare.

Via | La Gazzetta Del Mezzogiorno

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →