Siracusa, corruzione: 5 arrestati tra cui cancelliere Giuseppe Lorefice

Giuseppe Lorefice, 57 anni, cancelliere al tribunale di Siracusa, è stato arrestato dalla polizia per le accuse di corruzione e peculato. L’uomo, secondo l’attività di indagine, avrebbe agito in modo da annullare alcuni protesti e favorire l’emissione di decreti di riabilitazione da parte del Tribunale.Stando all’accusa, Lorefice, dal 2003 al 2009, avrebbe intascato qualcosa come

di remar


Giuseppe Lorefice, 57 anni, cancelliere al tribunale di Siracusa, è stato arrestato dalla polizia per le accuse di corruzione e peculato. L’uomo, secondo l’attività di indagine, avrebbe agito in modo da annullare alcuni protesti e favorire l’emissione di decreti di riabilitazione da parte del Tribunale.

Stando all’accusa, Lorefice, dal 2003 al 2009, avrebbe intascato qualcosa come 200mila euro, consegnati dalle parti per l’acquisto delle marche da bollo per il contributo unificato.

Tratti in arresto anche un ex ufficiale giudiziario, Giovanni Battista Comparone, 67 anni, un funzionario della Camera di commercio di Siracusa, Salvatore Trombatore, 48 anni, nonchè il presidente dell’Associazione tutela utenti del credito e consumo (Atucec) di Siracusa, Giacinto Colosi, 55 anni, e la sua vice, Vincenza D’Amico, di 40 anni.

Trombatore, per gli inquirenti, avrebbe inserito dati falsi nel registro informatico dei protesti della Camera di commercio dietro richiesta di Colosi, D’Amico e Comparone, indagati per corruzione di pubblico ufficiale, truffa e falso.

Via | Live Sicilia
Foto | Flickr