Palermo, traffico di droga e mafia: le condanne del processo Wiston

La prima sezione della Corte d’appello di Palermo ha inflitto condanne per complessivi 160 anni di carcere, con lievi sconti di pena rispetto al primo grado, a carico dei 22 imputati nel processo Wiston contro un’organizzazione dedita al traffico di droga che secondo l’accusa sarebbe stata legata a clan mafiosi. Dal GdS: Tra i condannati

di remar


La prima sezione della Corte d’appello di Palermo ha inflitto condanne per complessivi 160 anni di carcere, con lievi sconti di pena rispetto al primo grado, a carico dei 22 imputati nel processo Wiston contro un’organizzazione dedita al traffico di droga che secondo l’accusa sarebbe stata legata a clan mafiosi. Dal GdS:

Tra i condannati i boss LEONARDO GRIPPI (15 anni e 2 mesi), di Brancaccio; SALVATORE PISPICIA di corso Calatafimi, che si é visto infliggere 10 anni, come GIOVANNI DI SALVO, della Kalsa, condannato per l’estorsione all’Antica Focacceria San Francesco. Confermata anche la pena più alta, 15 anni e 6 mesi, a FABIO CUCINA; sconti a GIUSEPPE GRIPPI (ha subito 4 anni, 5 mesi e 10 giorni), FILIPPO MANSUETO (9 anni e 6 mesi), IGNAZIO BARONE (6 anni e 8 mesi), ANTONIO FRAGALI (8 anni e 4 mesi), GIUSEPPE INGRASCI’ (5 anni) e GIOVANNI GRASSO, 2 anni, 9 mesi e 10 giorni. Il capolista del processo, ANTONIO ARCUNI, si è visto confermare la pena di 12 anni.

Dell’operazione Wiston, scattata a dicembre del 2007, si legge su Mafia Zero:

Le cosche mafiose vendevano in Sicilia e in altre regioni la cocaina proveniente dalla Colombia. Una vasta rete di trafficanti di droga è stata scoperta dai carabinieri del Comando provinciale di Palermo che stamani hanno eseguito decine di ordinanze di custodia cautelare. Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina. I provvedimenti sono stati firmati dal gip Fabio Licata su richiesta della procura distrettuale antimafia di Palermo. Tra le persone arrestate vi sono personaggi di spicco di Cosa nostra palermitana e trapanese, già imputati in altri processi per estorsione e per aver favorito la latitanza di boss mafiosi. Per l’operazione, denominata “Wiston”, sono stati impiegati oltre 300 carabinieri, elicotteri e unità cinofile antidroga.

Via | Giornale di Sicilia

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →