Ecuador: ucciso il cuoco Luigi Spasiano, massacrato a coltellate dall’ex della sua fidanzata

E’ la gelosia, sostengono gli inquirenti, il movente che ha portato alla morte del 35enne Luigi Spasiano, cuoco di Massa Lubrense, in provincia di Napoli, ucciso ieri a coltellate in Ecuador, dove era andato a trovare la sua fidanzata. Ad ucciderlo è stato l’ex fidanzato della giovane che, sapendo dell’arrivo di Spasiano, aveva organizzato un

E’ la gelosia, sostengono gli inquirenti, il movente che ha portato alla morte del 35enne Luigi Spasiano, cuoco di Massa Lubrense, in provincia di Napoli, ucciso ieri a coltellate in Ecuador, dove era andato a trovare la sua fidanzata.

Ad ucciderlo è stato l’ex fidanzato della giovane che, sapendo dell’arrivo di Spasiano, aveva organizzato un vero e proprio agguato.

Il 35enne, cuoco presso il ristorante Sorrento a Toronto, in Canada, è stato aggredito a coltellate dal rivale in amore, che si è dato alla fuga subito dopo aver colpito.

Le condizioni di Spasiano sono apparse subito gravi, tant’è che è morto pochi minuti dopo il suo arrivo in ospedale.

Non è ancora chiaro se l’assassino, la cui identità non è stata ancora diffusa dalle autorità, sia stato rintracciato o se sia ancora latitante.

Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso delle prossime ore.

Via | PositanoNews