Germania, identificato il DNA del killer di Domenico Lorusso

Domenico Lorusso, 31 anni, è stato ucciso a Monaco di Baviera con una coltellata al cuore. Oggi gli inquirenti hanno identificato il DNA del killer, le ricerche potrebbero concludersi a breve.

Potrebbero essere a un passo dalla svolta le indagini sull’omicidio di Domenico Lorusso, l’ingegnere italiano ucciso con una coltellata al cuore martedì sera, il 28 maggio, a Monaco Di Baviera, in Germania, da uno sconosciuto che pochi istanti prima aveva sputato addosso alla fidanzata del giovane.

Proprio da quello sputo, fanno sapere gli inquirenti locali, è stato identificato il DNA del killer, una persona che né Domenico né la sua fidanzata avevano mai visto prima, un vero e proprio sconosciuto pericoloso e armato in cui i due fidanzati hanno avuto la sfortuna di imbattersi.

Secondo una prima descrizione fornita dalla giovane fidanzata di Lorusso, il killer sarebbe un uomo sui 35 anni, indossava una giacca nera e una borsa a tracolla dello stesso colore, capelli corti e scuri. Se il folle ancora senza identità è stato già arrestato in passato e schedato, trovarlo sarà facile, o almeno lo sarà scoprire la sua identità.

Mentre le indagini proseguono, i familiari del giovane e tutte le persone che gli erano vicine attendono impotenti che venga fatta chiarezza e scoperta la verità su questa folle aggressione costata la vita a Domenico Lorusso, trasferitosi in Germania per lavoro. I funerali del 31enne si sono svolti ieri a Potenza, sua città natale.

Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservati