Bitti, omicidio: allevatore Ciriaco Basile ucciso in un agguato nel suo ovile

Omicidio nella notte di Natale a Bitti (Nuoro) dove l’allevatore Ciriaco Basile, di 38 anni, è stato ucciso con due fucilate nell’ovile adiacente all’abitazione in cui viveva da solo dopo la separazione dalla moglie. L’uomo, già scampato ad un agguato nel febbraio del 2006, sarebbe vittima di un regolamento di conti maturato nell’ambiente agro pastorale


Omicidio nella notte di Natale a Bitti (Nuoro) dove l’allevatore Ciriaco Basile, di 38 anni, è stato ucciso con due fucilate nell’ovile adiacente all’abitazione in cui viveva da solo dopo la separazione dalla moglie.

L’uomo, già scampato ad un agguato nel febbraio del 2006, sarebbe vittima di un regolamento di conti maturato nell’ambiente agro pastorale secondo gli investigatori. Nelle ultime settimane infatti, si legge su La Nuova Sardegna, a Basile era stato sterminato il gregge. Inoltre nelle campagne del piccolo centro distante una quarantina di chilometri da Nuoro recentemente sono stati registrati diversi furti di bestiame.

Il cadavere è stato scoperto questa mattina. Sul posto sono poi giunti i carabinieri e il magistrato di turno. Questo è il nono omicidio compiuto dall’inizio dell’anno nel Nuorese. L’ultimo fatto di sangue a Bitti, scrive L’Unione Sarda, risale invece a 4 anni fa quando venne assassinato un altro allevatore all’interno del suo ovile.

Foto | Flickr