Lite in aeroporto a Forlì: Gennaro Iennaco libero, Paolo Petrozzi torna a casa con una prognosi di 20 giorni

Sono migliorate le condizioni di Paolo Petrozzi, il 39enne anconetano preso a pugni lunedì pomeriggio mentre era in coda all’interno dell’aeroporto di Forlì. A colpirlo, ne abbiamo parlato martedì, è stato il buttafuori 38enne Gennaro Iennaco, in un primo momento finito in manette con l’accusa di lesioni gravissime. Ora la situazione è molto migliorata: Petrozzi,


Sono migliorate le condizioni di Paolo Petrozzi, il 39enne anconetano preso a pugni lunedì pomeriggio mentre era in coda all’interno dell’aeroporto di Forlì.

A colpirlo, ne abbiamo parlato martedì, è stato il buttafuori 38enne Gennaro Iennaco, in un primo momento finito in manette con l’accusa di lesioni gravissime.

Ora la situazione è molto migliorata: Petrozzi, finito in coma per via di un edema cerebrale, si è ripreso ed è già stato dimesso con una prognosi di 20 giorni.

Salvo un grave danno all’udito, dovrebbe riprendersi presto. Il suo aggressore, invece, ha già lasciato il carcere.

La decisione è stata presa ieri mattina dal gip Rita Chierici che, al termine dell’udienza di convalida del fermo, ha stabilito che Iennaco poteva tornare a casa.

Resta, comunque, l’accusa di lesioni personali gravissime.

Via | RomagnaNoi