Brescia: Giovanni Albertanza trovato impalato nella sua abitazione. Oggi l’autopsia

Omicidio o gesto autolesionistico portato alle estreme conseguenze? Sono queste le due possibili piste legate alla morte di Giovanni Albertanza, 52enne pugliese residente a Orzinuovi, in provincia di Brescia, trovato morto ieri sera nel garage della sua abitazione. L’uomo, secondo quanto hanno reso noto le autorità, al momento del ritrovamento da parte della moglie aveva


Omicidio o gesto autolesionistico portato alle estreme conseguenze? Sono queste le due possibili piste legate alla morte di Giovanni Albertanza, 52enne pugliese residente a Orzinuovi, in provincia di Brescia, trovato morto ieri sera nel garage della sua abitazione.

L’uomo, secondo quanto hanno reso noto le autorità, al momento del ritrovamento da parte della moglie aveva un cacciavite industriale conficcato nell’ano ed alcune lesioni alla testa.

Per il momento l’ipotesi più accreditata sembra essere quella dell’omicidio, anche se gli inquirenti non hanno ancora escluso quella del gesto autolesionistico portato alle estreme conseguenze e quella di una pratica erotica finita tragicamente per un improvviso malore.

Albertanza, piccolo artigiano edile, era noto alle forze dell’ordine per vicende di droga e rapine. Se di omicidio si tratta, forse è proprio in quel passato la chiave che porterà alla soluzione.

Qualcosa, nella pista dell’omicidio, non quadra. Si legge su BresciaOggi:

Il garage era chiuso dall’interno e l’uomo aveva la chiave nel giubbotto che indossava.

A chiarire il tutto ci penserà l’autopsia, che dovrebbe essere effettuata oggi.

Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Verolanuova e del Reparto Operativo di Brescia.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →