Arezzo: sorprende moglie in auto con l’amante e la violenta

Violenta reazione di 37enne della provincia di Arezzo alla scoperta del tradimento da parte della moglie: arrestato per aggressione e stupro

Arezzo – Ha sorpreso la moglie in auto con l’amante e la sua reazione è stata brutale: prima ha picchiato entrambi, poi ha trascinato la consorte a casa sottoponendola a violenza sessuale. Il protagonista della vicenda, come riferisce il quotidiano La Nazione, è un 37enne della provincia di Arezzo, in Valdichiana, che è stato arrestato dai carabinieri con varie accuse, tra cui anche quella di stupro. Secondo la ricostruzione fatta dagli uomini dell’arma, la follia dell’uomo si è scatenata dopo la scoperta della relazione della moglie con un altro uomo, nonostante la coppia vivesse già separata da tempo.

Dopo l’arresto, per l’uomo è arrivata anche l’udienza di convalida nell’aula del Gip, che ha disposto l’incarcerazione. L’uomo non è riuscito a superare la fine del matrimonio, ormai chiuso da tempo, nonostante i due condividessero ancora lo stesso appartamento. Questo fattore ha probabilmente influito alimentando la speranza del 37enne toscano, che probabilmente ha continuato a coltivare il sogno del ritorno ad una convivenza normale. Lei, però, ha voluto ricominciare e a quanto pare aveva anche trovato un altro uomo, prima che si scatenasse la violenza cieca del marito.

Appartatasi in aperta campagna, in auto con il nuovo compagno, la donna è stata probabilmente seguita dal marito, che sorprendendo gli amanti sul fatto non ha esitato a fare irruzione nella loro vettura. Botte ad entrambi senza esclusione di colpi prima, poi il secondo round con la moglie che è stata trascinata presso la casa che ancora condividevano per punirla stuprandola. Sia la donna, sia l’amante hanno sporto denuncia ai carabinieri, per i quali l’arresto è stato inevitabile. Arresto convalidato anche dal Gip Fabio Lombardo, che ha disposto la custodia cautela in carcere.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)