Latina: anziana “ingabbiata” in casa di cura lager [VIDEO]

Immagini forti quelle che giungono da una casa di riposo a Roccagorga (Latina): sette arresti per maltrattamenti subiti da un’anziana

Latina – I carabinieri del Nas di Roccagorga hanno arrestato sette persone e sequestrato la struttura all’interno della quale era ospitata una casa di riposo. L’indagine è partita dalla denuncia dei parenti di un’anziana, sostanzialmente “ingabbiata” a letto, rinchiusa a chiave nella sua stanza priva di bagno e sottoposta anche a violenze fisiche e morali. I militari, in seguito alle indagini condotte anche tramite l’installazione di videocamere nascoste, hanno eseguito sette ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nell’ambito dell’indagine “Gabbia”.

Il lavoro degli uomini dell’arma, che hanno anche realizzato intercettazioni telefoniche e ambientali, ha portato ad accertare, secondo gli stessi, “episodi di autoritarismo e violenza perpetrati, dal titolare e dalle operatrici della comunità alloggio per anziani ai danni dell’anziana ospite ‘non autosufficiente’”. Secondo quanto si legge ancora nelle informative dei carabinieri, l’anziana era “praticamente ristretta nel solo spazio della propria branda. Grazie all’applicazione di sbarre metalliche sul letto era stata realizzata una vera e propria ‘gabbia’, da cui il nome dell’operazione”.

Il titolare e le operatrici dell’ospizio, sono accusati di aver tirato i capelli, schiaffeggiato, strattonato e ingiuriato la donna. In seguito al sequestro dell’intera struttura, gli anziani ospitati sono strati trasferiti in altre strutture. I provvedimenti, emessi dal gip del Tribunale di Latina, Pierpaolo Bortone, sono stati eseguiti tra i comuni di Roccagorga (Latina), Maenza (Latina) e Sezze (Latina), nei confronti del titolare della struttura, della moglie e di cinque operatrici, tra cui tre donne di nazionalità romena.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)