Lite in aeroporto a Forlì: Gennaro Iennaco prende a pugni Paolo Petrozzi, ridotto in fin di vita

Violenta lite, ieri pomeriggio, all’aeroporto di Forlì, terminata con un uomo in fin di vita ed un altro in manette con l’accusa di lesioni gravissime. E’ successo intorno alle 15: Paolo Petrozzi, anconetano di 39 anni, era in coda per imbarcarsi su un volo della Wizz Air diretto a Katowice, in Polonia. Assentatosi per andare


Violenta lite, ieri pomeriggio, all’aeroporto di Forlì, terminata con un uomo in fin di vita ed un altro in manette con l’accusa di lesioni gravissime.

E’ successo intorno alle 15: Paolo Petrozzi, anconetano di 39 anni, era in coda per imbarcarsi su un volo della Wizz Air diretto a Katowice, in Polonia.

Assentatosi per andare in bagno, al ritorno ha cercato di rimettersi in fila, nel posto che aveva momentaneamente lasciato.

Gennaro Iennaco, buttafuori di 38 anni in fila per lo stesso volo, vistosi superato da Petrozzi, ha iniziato ad inveire contro quest’ultimo.

Sono volate parole grosse e in un attimo si è passati alle mani: Iennaco, residente Castiglione di Cervia (Ravenna), ha colpito Petrozzi con due pugni, facendolo crollare a terra privo di sensi.

L’anconetano è stato subito soccorso e trasportato in ospedale: grave edema cerebrale e rottura di un timpano. Le sue condizioni, stando a quanto si è appreso, sono molto gravi.

Petrozzi è ricoverato in ospedale e sottoposto a ripetute tac per verificare l’evolversi della situazione.

Il suo aggressore, invece, è stato arrestato in aeroporto con l’accusa di lesioni gravissime.

Via | RomagnaOggi

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →