Omicidio Alessandro Mathas: chiesto ergastolo per Giovanni Antonio Rasero

Il massimo della pena, ergastolo, è quanto richiesto oggi dal pubblico ministero Marco Airoldi per Giovanni Antonio Rasero, il 29enne imputato per l’omicidio del piccolo Alessandro Mathas, deceduto il 15 marzo scorso, a soli 8 mesi, per le percosse subite. La richiesta è stata fatta questa mattina, dopo una requisitoria durata circa tre ore. Secondo


Il massimo della pena, ergastolo, è quanto richiesto oggi dal pubblico ministero Marco Airoldi per Giovanni Antonio Rasero, il 29enne imputato per l’omicidio del piccolo Alessandro Mathas, deceduto il 15 marzo scorso, a soli 8 mesi, per le percosse subite.

La richiesta è stata fatta questa mattina, dopo una requisitoria durata circa tre ore. Secondo il pm a Rasero non dovranno essere concesse le attenuanti generiche: ha più volte cambiato versione dei fatti, “confondendo così la corte quando, al contrario, avrebbe potuto astenersi dal fornire determinate risposte“.

Questo il commento della madre del bambino, Katerina Mathas, indagata per abbandono di minore con conseguente morte, che oggi non era presente in aula:

L’ergastolo è la pena che si merita quell’uomo. Spero che i giudici ascoltino la richiesta del pubblico ministero e condannino Rasero al carcere a vita.


Il processo riprenderà a gennaio, quando con ogni probabilità sarà emessa la sentenza.

Via | Città Di Genova

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →