Malasanità: bimba muore per emorragia cerebrale, dimessa con diagnosi di gastrite

Una bimba di due anni è deceduta in seguito ad una caduta dal letto che le ha provocato un’emorragia cerebrale: portata in ospedale, era stata dimessa dopo una diagnosi di gastrite virale

Rivoli – La Procura di Torino ha disposto l’autopsia su una bimba di due anni deceduta venerdì scorso per emorragia cerebrale. Secondo gli inquirenti si tratterebbe infatti di un nuovo caso di malasanità, poiché la piccola era stata portata da Collegno, dove abitava assieme ai genitori, presso l’ospedale di Rivoli poi ché vomitava e non mangiava. Ai medici che le hanno prestato soccorso, la mamma della bambina ha raccontato che due giorni prima era caduta dal letto rimediando un livido al centro della fronte, ma senza apparenti gravi conseguenze. Dopo averle diagnosticato una gastrite virale, dunque, i sanitari hanno dimesso la bambina, che però è peggiorata il giorno dopo ed è stata riportata in ospedale.

Solo a quel punto, i medici si sono accorti che i sintomi della bimba fossero quelli di un’emorragia cerebrale e ne hanno disposto il trasferimento presso l’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Qui, però, la piccola paziente è giunta già in stato di coma ed è deceduta. Da qui la decisione della Procura torinese di aprire un’inchiesta: il fascicolo, al momento, riguarda gli accertamenti su morte a carico di ignoti. Solo l’autopsia di oggi, dunque, potrebbe fare luce sulle precise cause del decesso. Intanto, però, il papà della bimba accusa:

“Al pronto soccorso – il racconto del padre riportato dal ‘Repubblica.it – ci hanno mandato via dicendo di dare a nostra figlia dei sali minerali e una terapia che prevedeva il Nausil. L’indomani però siamo tornati in ospedale perché è peggiorata”.

Sentiti ieri in Questura a Torino, i genitori attendono ora il nulla osta per poter portare la bambina a Bari, dove sarà effettuata la sepoltura. Sotto sequestro, intanto, sono finiti tutti gli esami cui la bimba è stata sottoposta, nonché la cartella clinica, che sarà posta al vaglio degli inquirenti per verificare l’operato dei medici.

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)