Siena, esecuzione in strada: ucciso 22enne

Omicidio a Sinalunga, in provincia di Siena, dove un ragazzo di 22 anni è stato ucciso con un colpo di pistola a due passi dal centro cittadino. Arrestato un 34enne. Si ipotizza regolamento di conti.

Omicidio a Sinalunga, in provincia di Siena, dove un ragazzo di 22 anni è stato ucciso ieri sera con un colpo di pistola esploso a bruciapelo. Tutto a due passi dal centro cittadino.

In manette, accusato del delitto, è finito un 34enne residente nell’aretino ma originario della Sardegna. La vittima, di nazionalità albanese, sarebbe morta praticamente all’istante. Inutili i soccorsi arrivati sul luogo dell’omicidio insieme ai carabinieri.

Dopo quella che sembra una vera e propria esecuzione, sul cui movente sono in corso le indagini dei carabinieri di Sinalunga, il presunto killer è fuggito a bordo della sua auto ma poco dopo è stato identificato e tratto in arresto con pesanti indizi di colpevolezza a suo carico.

L’uomo è stato fermato a Pietraia di Sinalunga non distante dal luogo dell’omicidio. In evidente stato di alterazione, probabilmente ubriaco, il 34enne sarebbe finito in un rovo. Sul perché dell’omicidio, la pista del regolamento di conti per motivi tutti da chiarire è quella seguita con più convinzione dagli investigatori.

Secondo i quotidiani locali la vittima, residente in provincia di Firenze, ieri sera si trovava a Sinalunga per una cena a casa di amici. Il presunto omicida lo avrebbe raggiunto lì e dopo averlo fatto scendere in strada con una scusa, avrebbe preso la pistola e premuto il grilletto a distanza ravvicinata non lasciando scampo al giovane, deceduto nel giro di pochi secondi.

I Video di Blogo