Agrigento, motociclista del servizio d’ordine del Giro d’Italia muore investito da un’auto

L’automobilista ha forzato uno sbarramento disposto dall’organizzazione del Giro.

La quinta tappa di oggi del Giro d’Italia 2018 è iniziata in ritardo di qualche minuto a causa di un gravissimo incidente, trasformatosi in tragedia, avvenuto proprio su una delle strade che i corridori avrebbero dovuto percorrere. Proprio in prossimità della frazione odierna da Agrigento a Santa Ninfa, una Fiat Stilo ha investito una moto del servizio d’ordine e, purtroppo, il motociclista, apparso subito in gravi condizioni, è morto in ospedale, dopo essere stato trasportato con l’elisoccorso.
L’automobilista, un uomo di circa sessant’anni, è stato fermato e la procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta. La strada era sbarrata, perché entro pochi minuti sarebbero passati i ciclisti, ma, nonostante il presidio delle squadre dell’Anas, l’automobilista ha forza lo sbarramento e ha avuto accesso alla zona, andando poi a investire il motociclista. La tappa è poi regolarmente partita, quando non si sapeva ancora che la persone investita non ce l’avrebbe fatta, ma il tratto iniziale del percorso è stato deviato perché sulla sede stradale c’erano ancora l’auto e la moto gravemente incidentate.

Foto © Twitter Giro d’Italia

I Video di Blogo

Milano: scippo in diretta nella metropolitana (VIDEO)