Milano, 60enne arrestato per pedofilia: teneva in casa bimbo thailandese di 10 anni

Un uomo di 60 anni è stato arrestato a Milano per pedopornografia. In casa ospitava un bambino di 10 anni fatto venire in Italia quando ne aveva tre e fatto passare per suo figlio.

Aveva precedenti per molestie sessuali ai danni di minori in Thailandia, eppure nessuno gli aveva impedito di ospitare in casa per anni un bimbo di origine thailandese portato nel nostro Paese quando aveva appena 3 anni, di averlo fatto passare per suo figlio e di averlo naturalizzato in Italia.

Lui è un uomo di 60 anni, arrestato oggi dai carabinieri di Milano per pedopornografia. La verità è emersa dopo 7 anni. Oggi, dopo la testimonianza di un giovane, ora maggiorenne, che avrebbe raccontato gli inquirenti di esser stato molestato dall’uomo quando era ancora minorenne e di non volere che quel bimbo passasse quello che aveva passato lui.

Si è scoperto che il bimbo tailandese di 10 anni che viveva insieme al 60enne non aveva alcun legame di sangue con lui. L’uomo, sette anni fa, era riuscito a ingannare l’ambasciata di Bangkok facendo passare il bimbo per suo figlio e da lì era stato facile mantenere la copertura anche in Italia.

In casa dell’uomo gli inquirenti hanno sequestrato del materiale pedopornografico che ora, come è prassi, verrà passato al setaccio alla ricerca di possibili vittime vicine all’uomo. Al momento, fanno sapere gli inquirenti, non ci sono prove dirette di abusi del bimbo da parte dell’uomo, ma le indagini sono ancora in corso.

Il bimbo è stato affidato ad alcuni parenti in attesa di una sistemazione più stabile. Sarà sentito con le opportune metodologie nel corso dei prossimi giorni. Per il 60enne, in attesa che vengano fatti ulteriori accertamenti e che il bimbo venga sentito dagli inquirenti, l’accusa è di detenzione di materiale pedopornografico e alterazione di segni dello Stato.

Foto © Getty Images – Tutti i diritti riservati